ArchiMaterial

ArchiMaterial

Plug-in per la gestione dei Materiali ArchiCAD

Download ArchiMaterial Presentazione (italiano) - .mov (20,9 M)

Descrizione

 

ArchiMaterial consente una nuova gestione dei materiali di superficie ArchiCAD, organizzandoli in modalità gerarchica (definibile dall'utente), definendo dei preferiti e utilizzando la tecnica di drag & drop che permette di selezionare l'anteprima di un materiale per trascinarla sull'elemento a cui si vuole assegnarlo.

Una semplice procedura consente di generare immagini di tessitura reiterabili senza giunzioni assieme ad immagini da usarsi per gli effetti di bump-mapping, trasparenza, ecc.

 

Metodo di lavoro

La prima e forse principale funzione di ArchiMaterial riguarda la gestione dei materiali di ogni singolo elemento del progetto; la prima icona della palette di ArchiMaterial apre l'Ispettore dei Materiali che permette di tenere sott'occhio e modificare:

 

  • i materiali assegnati ad ogni parametro degli elemeti selezionati;
  • i materiali di più elementi contemporaneamente (ad esempio Pilastro e Muro);
  • le diverse componenti di ogni materiale (colore, texture, retino vettoriale);
  • nome retino vettoriale e texture associati.

 

Da non trascurare la possibilità di visualizzare la texture utillzzata dal motore Open GL per la vista 3D e dal Motore Interno per il rendering, oppure quella utilizzata dal motore di rendering LightWorks.
 

 

I diversi materiali presenti nel progetto possono essere visualizzati come anteprima (tutti i materiali del file o solo i nostri Preferiti), o come elenco gerarchico.

 

Un piccolo esempio può far intuire meglio le potenzialità di questo strumento: immaginiamo di gestire i materiali di un oggetto dalla finestra 3D, scegliendo tra l'elenco dei materiali suddivisi per categoria...

 

In alternativa, disattivando il filtro tipo di elemento, con un solo drag&drop si può modificare un materiale, indipendentemente da numero e tipo di elementi al quale è associato: se si prevede di intonacare l'esterno di un edificio in giallo e poi si decide che è preferibile il bianco, è facile intuire che si tratta di diversi muri, solai e pilastri... con ArchiMaterial basta un solo comando.

 

ArchiMaterial consente di gestire con grande facilità sia l'elenco dei Preferiti, che quello Gerarchico ed altrettanto semplice risulta l'utilizzo delle funzioni Contagocce e Siringa per trasferire i materiali (solo quelli) da un oggetto all'altro, ad esempio tra due porte con dimensioni, verso d'apertura ed altri parametri differenti, ma che devono avere gli stessi materiali nelle diverse parti del serramento.

 

Con ArchiMaterial si può creare un'Immagine Tessitura anche partendo da una foto scorciata, perché ArchiMaterial è in grado di ruotarla riconducendola alle esatte proporzioni.

 

 

In altri casi si ha invece la necessità opposta, ossia di non vedere le giunzioni dei "tasselli" che le texture normali creano, se non opportunamente ritagliate con un programma di fotoritocco.

 

Utilizzando ArchiMaterial, ottenere una texture ripetibile senza giunzioni è semplicissimo, basta un click e non è ancora tutto: con analoga facilità si può anche ottenere l'effetto Bump Mapping. 

Condividi

Submit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la Cookie Policy