0
BIM server

BIM server

Connettere i Continenti: la Collaborazione BIM Online nel mondo

Registrazione del Seminario online ArchiCAD sul tema Open & Online BIM Collaboration.
Per scoprire qualcosa in più su BIM Server e come può essere d’aiuto nella pratica quotidiana di chi si relaziona con team di progettazione internazionali ed interdisciplinari.

 


Velocità
Nell’ambiente altamente collaborativo di ArchiCAD i tempi lunghi per la sincronizzazione delle modifiche al progetto su server sono ormai cose che appartengono al passato, grazie alla tecnologia Delta Server che minimizza il traffico dati sulla rete. Tale riduzione di dati per la sincronizzazione permette di connettersi al progetto sfruttando le normali connessioni internet, quasi da qualsiasi parte del mondo.


Sicurezza Dati
Tra le maggiori preoccupazione dei capiprogetto in ambito CAD/BIM spicca sicuramente l’eventualità di ritrovarsi con dei dati corrotti, irrecuperabili, a causa di un problema hardware o di rete, perché si tratta spesso di veder svanire gli sforzi di parecchie ore di lavoro a danno di tutto lo studio di progettazione.
Il BIM Server ha una robusta architettura di sistema che assicura l’integrità dei dati del progetto BIM in qualsiasi momento, qualsiasi errore derivante da qualche malfunzionamento viene bloccato prima che che vada ad intaccare il progetto, preservando la sua integrità.


WorkFlow
Il nuovo sistema TeamWork di ArchiCAD dispone dell’accesso ad oggetti e componenti on-demand per il progetto e della gestione della sicurezza dati a livello server, combina la flessibilità del disegno bidimensionale con la potenza della coordinazione del lavoro basato sul modello virtuale. Questo consente agli studi strutturati di mettere i propri collaboratori nelle condizioni di rendere al meglio all’interno di un flusso di lavoro dinamico e controllabile a livello centrale.


Next Generation Teamwork in ArchiCAD

 

Guida introduttiva al BIM Server

 

Piano di Taglio 3D in Real-time

Piano di Taglio 3D in Real-time

Piano di Taglio 3D in Real-time
Si può definire graficamente un piano di sezione orizzontale 3D del modello nella Vista 3D ed usare uno  o più piani di taglio posizionati ovunque, non solo per facilitare l’editazione degli elementi, ma anche per favorire una miglior visualizzazione di porzioni di modelli complessi.
I miglioramenti apportati al feedback visivo durante il posizionamento di porte e finestre rendono questa frequente operazione ancor più intuitiva; inoltre la visualizzazione delle opzioni relative al punto di ancoraggio, al posizionamento dell’infisso rispetto al muro, al verso di apertura, fa sì che il loro inserimento sia facile e preciso.

 

Creare un Piano di Taglio nella Finestra 3D

Creare un Piano di Taglio nella Finestra di Sezione

Capovolgere i Piani di Taglio, nasconderli e cancellarli

Implementazioni negli Oggetti di Libreria
ArchiCAD 17 migliora sensibilmente la velocità di navigazione attraverso le varie librerie di oggetti tanto che il caricamento e la visualizzazione delle componenti 3D degli oggetti impiega circa la metà del tempo rispetto alla precedente versione e questo grazie ad un nuovo algoritmo di ricerca e selezione dedicato agli oggetti.
È stata rivisitata l’interfaccia di alcuni elementi come le scale, i corrimano, lo Strumento RoofMaker per facilitare il settaggio dei vari parametri, anche le Etichette possono includere la quota degli elementi e molto altro…

 

Nuovi Oggetti Scala e Corrimano

Nuova interfaccia RoofMaker

Implementazioni per il Computo degli elementi RoofMaker

Etichetta multipla

Settare le dimensioni dell’elemento nell’Etichetta

Implementazioni del Timbro Zona

Opzioni per la Documentazione per Porte e Finestre

Maggiori Opzioni per le Porte Scorrevoli

Nuovi Settaggi per le Finestre

 

Connessione con Google Earth e Google SketchUp

La connessioni integrata con Google Earth e Google SketchUp consente di aprire, oppure unire modelli derivanti da Google Earth o SketchUp direttamente in ArchiCAD, nonché l’operazione inversa, ossia l’esportazione da ArchiCAD nei rispettivi formati. I relativi Add-Ons sono ora completamente integrati in ArchiCAD e la funzione per spedire il modello a Google Earth prevede un solo passaggio.

 

INDIETRO

All-Round 3D Workflows

All-Round 3D Workflows

All-Round 3D Workflows

ArchiCAD 17 dispone di un intero set di strumenti dedicati alla modellazione creativa all’interno del progetto: leConnessioni basate sulla Priorità, i Materiali da Costruzione e le novità apportate allo Strumento Formaaumentano le potenzialità di modellazione all’interno dell’ambiente BIM.
L’integrazione con una vastissima gamma di oggetti disponibili in cloud va anch’essa a supporto di un progetto che non ha bisogno di scendere a compromessi nemmeno nei dettagli.
 

Implementazioni per lo Strumento Forma

Lo Strumento Forma consente ai progettisti di creare oggetti personali, componenti ed altre strutture con un’eccezionale facilità e flessibilità, sempre restando all’interno dell’ambiente BIM di ArchiCAD.

Lo Strumento Forma la soluzione ideale per la creazione di elementi speciali, dalle strutture, agli arredi; qualsiasi geometria può essere generata con modalità grafiche estremamente intuitive e sfruttando le più diffuse tecniche di modellazione come il push & pull.

ArchiCAD 17 introduce i nuovi abachi per gli elementi Forma per avere sempre a disposizione un computo relativo a superfici e volumi dei singoli elementi Forma distinti per piano d’appartenenza, con ovvio beneficio alla progettazione preliminare degli insediamenti, o al design concettuale.

 

Associazione tra gli elementi e le quote di piano

ArchiCAD 17 consente di associare alcuni elementi al piano d’appartenenza, ad esempio l’altezza di muri, pilastri e zone può essere collegata all’altezza di un particolare piano del progetto: se il piano subisce delle modifiche per effetto di una variazione di quota del piano o di quelli sottostanti, l’altezza degli elementi ad esso collegati viene a modificarsi di conseguenza in modo completamente automatico e dinamico.

Questo non toglie che sussista comunque la possibilità di avere elementi non collegati al piano, ad altezza fissa, indipendente dalle quote del piano e di definire l’elevazione degli elementi a partire dalla quota di piano, in modo che il progettista abbia sempre il completo controllo sul progetto.
 

 

Linea di riferimento dello Strumento Muro associata allo strato strutturale

Per ottenere un posizionamento più coerente delle strutture murarie ed una migliore logica di intersezione tra i muri, le opzioni per la Linea di Riferimento dello Strumento Muro sono state espanse e rinominate.

Ora la Linea di Riferimento può essere associata non solo ad uno dei lati del muro ma anche ai lati degli strati che compongono il pacchetto murario, in questo modo, quando si va a modificare la struttura composta del muro (ad esempio lo spessore di uno strato) le connessioni tra gli strati portanti dei muri e la loro posizione rimane inalterata.

 

Linea di riferimento: muri semplici

Linea di riferimento: muri con Struttura Composta

Linea di riferimento: conversioni tra muri semplici e composti

Linea di riferimento: specchiare i muri

Linea di riferimento: editazione ed offset

Linea di riferimento: Trova e Seleziona e l’Abaco Interattivo

 

 

Piano di Riferimento per lo Strumento Solaio

Poter assegnare un piano di riferimento al Solaio significa al contempo più possibilità e facilità d’utilizzo. Il Piano di Riferimento può essere assegnato non solo all’intradosso, o all’estradosso dell’intero pacchetto che compone il solaio, ma anche ai bordi dei suoi strati strutturali.

In questo modo quando si modifica la struttura dell’intero pacchetto che compone il solaio, la posizione dello strato strutturale e le relative congiunzioni con le altre strutture rimangono inalterate.

 

Travi Curve

Lo strumento Trave si può ora usare anche per creare travi con curvatura sul piano orizzontale, così da poter creare più facilmente elementi portanti per pareti curve e nelle sezioni le connessioni con i muri saranno automaticamente visualizzate in modo corretto (senza la necessità di operazioni booleane).

 

 

 

 

Creare Travi Curve

Modificare la curvatura di una Trave

Creare e Modificare i fori nelle Travi curve

Creare una griglia con Travi curve

 

INDIETRO

Documenti 3D basati sulla pianta

Documenti 3D basati sulla pianta

Documenti 3D basati sulla pianta

Questo tipo di Documento 3D mostra la parte tagliata del modello (dall’alto verso il basso, o dal basso verso l’alto) con tutte le sezioni degli elementi verticali (come muri, finestre, ecc.), mantenendo l’interfaccia grafica dei settaggi del Documento 3D.

Creare un Documento 3D dalla vista di piano

Creare un Documento 3D riflesso del soffitto

Visualizzazione del Documento 3D

Mostrare le linee nascoste in un Documento 3D basato sulla pianta

Implementazioni dello Strumento Zona

Supporto dei formati PDF/A

Esportare il modello ArchiCAD in formato STL
(per stereolitografia o stampa 3D)

 

INDIETRO

Connessioni strutturali basate sulla priorità

Connessioni strutturali basate sulla priorità

Connessioni strutturali basate sulla priorità
Oggi gli utenti ArchiCAD possono sviluppare i dettagli strutturali dell’edificio in modo corretto sin dalle prime fasi di progetto, semplificando così sia la modellazione dell’edificio virtuale, che la sua documentazione, anche in caso di dettagli numerosi e dalla modellazione raffinata.
Il flusso di lavoro BIM di ArchiCAD 17 copre ogni step progettuale e consente di mantenere il progetto “vivo” fino alla stesura definitiva, perché è questo il modo migliore per risparmiare tempo e fatica in vista della produzione della documentazione esecutiva.


Introduzione alle Connessioni Basate sulla Priorità

 

Connessioni Basate sulla Priorità – metodi di connessione

Linea di Riferimento: Strumento Muro

Linea di Riferimento: Strumento Trave

Metodo di Collisione: Strumento Pilastro

Metodo di Collisione: Strumento Solaio

Metodo di Connessione: Strumenti Falda, Shell e Forma

Metodo di Connessione: tagliare elementi su Falde e Shell

Connessioni Basate sulla Priorità – Curtain Wall

Ordine di congiunzione tra Muri e Travi

Aggiustare gli Elementi al Solaio

Aggiustare gli Elementi al Solaio in Sezione

Aggiustare gli Elementi al Solaio: elementi complessi

Aggiustare gli Elementi al Solaio: alcuni trucchi

Visualizzazione 3D delle connessioni alla vecchia maniera

Permanent Cache dedicata

 

INDIETRO

Materiali da Costruzione Intelligenti

Materiali da Costruzione Intelligenti

Materiali da Costruzione Intelligenti
I colori delle penne dei retini di sezione possono essere definiti a livello globale e quindi applicati a qualsiasi elemento costruttivo di ArchiCAD all’interno del progetto. Questo non semplifica solo l’interfaccia utente, ma consente anche di utilizzare i materiali in maniera assolutamente coerente durante lo sviluppo del modello.

Materiali da Costruzione: un nuovo Attributo

Materiali da Costruzione: i settaggi

Materiali da Costruzione: le superfici

Materiali da Costruzione: i parametri

Materiali da Costruzione: settare le priorità d’intersezione

Creare nuovi Materiali da Costruzione

Cancellare e sostituire i Materiali da Costruzione

Materiali da Costruzione: Gestore Attributi

Visualizzazione 3D dei materiali delle Strutture Composte

Visualizzazione 3D dei Materiali da Costruzione

Sovrascrivere i settaggi delle superfici degli elementi

Sovrascrivere i settaggi delle superfici di pannelli e telai del Curatain Wall

Usare i Materiali da Costruzione con lo strumento Retino

Definire superfici e strati nelle Strutture Composte

Implementazioni nelle Strutture Composte

Definire i Materiali nel Gestore Profili

Usare i Materiali da Costruzione con la funzione Trova e Seleziona

Usare i Materiali da Costruzione negli abachi

Usare i Materiali da Costruzione con le Etichette

 

INDIETRO

BIM Explorer

BIM Explorer

BIM Explorer è uno strumento per la navigazione e la presentazione in 3D dei vostri progetti ArchiCAD, un nuovo standard per la comunicazione di un progetto alla vostra clientela, non solo sul vostro o sul loro computer, ma anche su iPhone e iPad.

Read More »